Rinascita.

Siamo tutti prigionieri, di tutto ciò che è materia, che è corporeo. Si, un tempo eravamo liberi, poi, la grande battaglia. Cademmo come pioggia, come lacrime amare che memoria non ha più. Uccisi, nel silenzio di un grido di battaglia. La nostra essenza fu defraudata. Non sentimmo e non vedemmo più se non noi stessi nella nostra fine che, poi, lentamente si tramutò nel principio. E fummo, così, vincolati nel ciclo continuo del quaternario, scappando da quello che fu il respiro del principio e, ora, non ci resta che sopravvivere, vegetare nella prigione. Ma questa gabbia spasima e nulla potrà più contenere, presto le catene del tempo e dello spazio non avranno limiti e confini. Io sono colui che del verbo e del logos fu creatore e distruttore. Ascolta l’ultimo battito e il primo respiro. Vita e rinascita e lo sguardo perso nella luce vomiterà le tenebre. E gli occhi respireranno verità, annusando emozioni nel sentire la pelle. Ma quale forza, quale amore può redimerci dalla disperazione di aver osato, di aver desiderato, bramato l’ardire di volere essere?! Piango. Si dispero, perché a nulla valse l’idea di essere.

E la rabbia invase. E l’amore mutò. E l’infinito si spense, soffocò se stesso in un punto, gridando la sua disperazione.

Angeli demoni, luce tenebre, pace guerra, amore.

Mi chiedi la luce. Mi chiedi di seguire il tuo cammino. Ma quale cammino, ridesta te stesso dall’insulsa carne. Ridesta te stesso dalla sporca terra che i tuoi padri hanno calpestato assetati di conoscenza.

Apri le braccia senti il peso della forza. Inebriati della potenza. Lascia che io esondi nella tua gabbia la tua anima di pura energia di pura luce espanderà nella moltitudine.

Non respiri. Il cuore batte pesante. Cedi sulle gambe. Si io sono colui che ti indicherà la via.

Questa è la rinascita che la plebe chiama morte. Questa è la vita. La vera vita. Rinasci or dunque rinasci uomo. Questa è la notte dei tempi.

DK

Autore: Francesco Garruba (Drakonero)

Guarigione e canalizzazione per ritrovare benessere attraverso la spiritualità.

3 pensieri riguardo “Rinascita.”

  1. Eravamo nulla, ma avevamo tutto ma stavamo stretti nell’antimateria,infine l’esplosione la domanda e troppo forte e’ ancora.forte anche se ora siamo materia.la gravita’ dell’imbuto pero’ gia’ ci richiama a se, e presto ritorneremo ad essere nulla x l’umano ma tutto x dio.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.